architettura olistica

Credo che l’Architettura sia un grande dono per il mondo!

Mi sono appassionata di architettura già dagli anni del liceo artistico, attraverso le ore di storia dell’arte che mi hanno regalato l’amore verso l’aspetto artistico di questa professione e le ore di progettazione quando ancora si utilizzava la matita per disegnare e il disegno seguiva il fluire del pensiero, attraverso schizzi, idee e timidi tentativi.

Amo l’atto del progettare, il riuscire a tradurre un pensiero sulla carta e poi vederlo manifestarsi nello spazio dove poco prima non c’era.

In tutti questi anni, passando attraverso il liceo, l’università e i corsi di specializzazione, ho maturato l’idea che, nell’ambito delle opere private, l’architettura deve riappropriarsi di un ruolo importante che ha perso negli anni:

Prendersi cura delle persone!

Non solo nel senso di rifugio, ma soprattutto come mezzo sociale, qualità di vita, fino a diventare un potente mezzo di crescita personale.

Così ho deciso che di ripensare il mio percorso progettuale (quello imparato sui libri) per metterlo a servizio delle persone, ma soprattutto del tuo benessere!

Vuoi saperne di più?

architettura olistica

 

Architettura Tradizionale VS Architettura Olistica?

L’Architettura Tradizionale si base sulle domande e sui desideri. Conosco bene questo percorso perchè l’ho attraversato tante volte. Ho incontrato diversi clienti, con i quali mi sono seduta a chiacchierare, cercando di capire cosa volessero e iniziando a disegnare, alle volte dai libero sfogo alla creatività, altre facendo i conti con vincoli contingenti, finchè mi sono resa conto che durante il processo perdevo di vista il cliente e prendeva il sopravvento l’espressione personale. Non andava bene! Non funzionava!

Ho iniziato a farmi delle domande, mettendo in dubbio il processo, così ho recuperato qualcosa che avevo dimenticato: l’architettura (qualunque sia la sua dimensione) è fatta per le persone e per soddisfare i loro bisogni. Così è nato il mio approccio olistico.

L’Architettura Olistica, si prende cura delle persone (tenendo conto della loro individualità). Come architetto olistico ho smesso di fare domande (tradizionali), ma preferisco raccogliere sensazioni, riflessioni, emozioni. Ho bisogno di capire profondamente chi ho davanti, la casa nella quale abita o il terreno sul quale andrà a vivere e, generalmente lo faccio attraverso percorsi particolari e inusuali

Che differenza c’è tra desiderio e bisogno?

Questo è un punto fondamentale dell’Architettura Olistica, perchè un desiderio è spesso (ma non sempre!) espressione di influenze esterne come le mode, i social, la pubblicità, ci ritroviamo a desiderare di tutto, per poi stancarci dopo poco o addirittura pentirci delle nostre scelte. Ricordo una cliente che acquistò una vasca angolare idromassaggio prima di definire gli spazi della casa, perchè aveva sempre sognato di averla e la trovò ad un prezzo vantaggiosissimo, purtroppo per inserirla abbiamo dovuto sacrificare le dimensioni della stanza accanto e se questo, inizialmente, non fu un problema, piano piano l’amore per quella vasca si ridimensionò e oggi la vasca sta ancora lì con rammarico della cliente.

Con questo non voglio dire che i desideri sono sbagliati, ma è importante scavare a fondo per individuare quali sono i veri bisogni, perchè a questi è legato il nostro io, l’espressione della nostra unicità e questo ci porta stabilità. Circa 10 anni fa realizzai una ristrutturazione per una coppia di giovani sposi, abbiamo fatto scelte molto attente e mirate, quando andai via e li lascia a decidere dei particolari, rimasi stupita di come ogni cosa era in perfetta sintonia con l’insieme. Un anno fa mi chiamarono per ridipingere la casa per avere un consiglio sulla finitura e lasciare inalterati i colori scelti. So che sono una coppia felice, hanno soddisfatto a pieno i loro bisogni e lasciato un piccolo spazio per i soddisfare qualche desiderio!

Qual’è lo stile di un progetto olistico?

Naturalmente il tuo!

Non esiste uno stile unico che possa soddisfare le esigenze di tutti, non servono le mode, serve solo capire cosa ti fa sentire speciale, cosa rappresenta la tua unicità!

Io amo ogni forma di architettura, per quanto il mio stile sia sul filone boho/hippie, adoro le costruzioni storiche, moderne, ultra moderne, contemporanee, total white, rustiche, di montagna, il jungalow, minimal, ecc., in verità non amo solo la mancanza di stile!

Quindi quello che mi preme e lasciare che tu ti esprima, perché la casa nella quale vivrai sarà la tua e dovrà risuonare con te!

Cosa devo aspettarmi da un percorso di progettazione olistica?

Un progetto olistico è prima di tutto un percorso di crescita personale, nel quale la tua casa è solo un mezzo per capire chi sei, cosa vuoi e dove vuoi arrivare.

  • Imparerai a prenderti cura di te, prendendoti cura della tua casa.
  • Riscoprirai il valore dei sensi e delle emozioni.
  • Ti accorgerai che arredare non basta, perché ciò che conta è il fluire dell’energia e tutto troverà il suo posto quando tu scoprirai il tuo flusso.
  • Imparerai che ogni zona della tua casa contribuisce a nutrire un settore della tua vita e lavorando su quell’ambiente potrai contribuire a cambiare la tua vita
  • scoprirai che il colore non è una scelta di gusto ma un mezzo per scoprire e manifestare chi sei

Alla fine ciò che realizzarai sarà una casa felice per una vita felice!

Se questo percorso ti incuriosisce, prenota la tua call gratuita, in questo modo potrai capire se il mio lavoro può davvero aiutarti a costruire una vita migliore!

Scarica il mio

EBOOK GRATUITO

iscrivendoti alla newsletter!

colora la tua casa - ebook

Acquista
STAI CALMA e COLORA LA TUA CASA
con I CHAKRA
su